San Clemente Palace Kempinski: un massaggio per ritrovarsi

San Clemente Palace Kempinski: un massaggio per ritrovarsi

Io e mio marito siamo sposati da vent’anni. Lui è un uomo affascinante ma anche un manager molto impegnato. La sua passione più grande è lo sport e nel tempo libero, non riesce a farne a meno. Corsa, tennis, golf… ogni week end c’è un evento sportivo che lo impegna. E così io, ho ritrovato il mio hobby preferito da giovane, la lettura. Leggo sul divano di casa mentre lo aspetto o sugli spalti degli stadi dove lui gareggia d’estate. Ultimamente parliamo poco e non ci bastano solo gli sguardi per comunicare. La routine ci sovrasta e non ci mettiamo più al primo posto. Sento che ci stiamo perdendo.

Così, ispirata dall’ultimo romanzo letto, alzo la cornetta per dare una svolta alla nostra situazione. Riaggancio dopo pochi minuti ed inizio a preparare la valigia: domani partiamo per il San Clemente Palace Kempinski.

Un soggiorno al San Clemente Palace Kempinski per riscoprirsi complici

Guardo il viso di mio marito baciato dal sole e scorgo ancora un po’ di disappunto nella sua espressione. Di sicuro sta pensando al torneo di tennis a cui non si è presentato oggi. Il cielo sopra di noi è limpido e si intona alla laguna che ci circonda. Mi incanta guardare lo skyline di Piazza San Marco da questa prospettiva mentre veniamo cullati dalle dolci acque lagunari. In poco tempo, sbarchiamo sull’isola di San Clemente.

Una Lady in Red ci conduce attraverso gli eleganti e storici locali dell’hotel fino alla nostra Lido Suite. Vedo l’approvazione di mio marito dalla sua espressione di meraviglia. Conosco i suoi gusti e sapevo che una stanza ampia, moderna e luminosa come questa gli sarebbe piaciuta. E poi, il panorama mozzafiato sulla laguna e sul Lido di Venezia danno quel tocco romantico che ci serve.

Un massaggio nelle SPA Suite per ritrovarsi

Indossati i soffici accappatoi, scendiamo nel centro benessere del San Clemente Palace Kempinski. Una volta arrivati, prendo mio marito per mano e lo conduco altrove. Ho in serbo una sorpresa per noi. Entriamo nella The Merchant of Venice SPA Suite e noto con piacere che supera le mie aspettative. Un rifugio davvero romantico tutto per noi, intimo ed esclusivo. Ci attendono delle piacevoli ore di benessere e relax per rilassarci e rigenerarci.

Iniziamo il nostro percorso sensoriale di coppia immergendoci in un caldo e sensuale bagno ai petali di rosa nella jacuzzi. Complici gli idromassaggi e il profumo inebriante della Rosa Moceniga, io e mio marito ci riscopriamo complici. Iniziamo a parlarci come un tempo: le parole escono spontanee, ci raccontiamo sottovoce e sorridiamo.  Non parliamo di affari, sport o impegni ma di noi. Dopo aver ritrovato la serenità, ci regaliamo anche un massaggio di coppia aromaterapico. L’olio essenziale ci avvolge come seta e rigenera i nostri corpi e le nostre menti.

Grazie, San Clemente Kempinski Palace

Mentre degustiamo dell’ottimo Prosecco sulla Sunset Hill del San Clemente, mio marito mi ringrazia per questa giornata. Ne avevamo davvero bisogno ed ha funzionato. Ora ci sentiamo più affiatati e più forti come coppia. Spesso ci serve lasciare da parte tutti i nostri impegni e prenderci del tempo per noi. Ci promettiamo di non darci più per scontati e, mano nella mano, ci perdiamo nel tramonto infuocato che si spegne lentamente nella laguna.

Vuoi pianificare anche tu una fuga romantica con la persona che ami? Contattaci alla mail: info@lovemeinitaly.com, organizzeremo in base alle vostre richieste, dei giorni ritagliati su misura per voi.

Dettagli Tania Ferronato

Sono una linguista che ama la fonologia, i viaggi e il cibo. La mia più grande passione è scrivere. Adoro la sensazione che provo ogni volta che mi ritrovo davanti ad un foglio bianco: è la stessa di quando sono al gate di un aeroporto o dell'attesa di salire su un treno, con lo zaino in spalla. Fermento, curiosità e voglia di liberare la mente e il cuore verso nuovi orizzonti. Per me scrivere è come viaggiare: partire verso confini inesplorati e mete ignote e alla fine, tornare sempre diversi da come si è partiti.